Passatempi

Coltivare nell'Orto

L'Orto e la Coltivazione

Capita, spesso tra le popolazioni rurali, che qualche famiglia possegga un orto personale in grado di avere un peso positivo nel bilancio economico famigliare dato che si possono produrre autonomamente podotti orticoli essenziali nell'alimentazione dei suoi componenti, dagli ortaggi alle verdure.

Diverso il caso di coltivazioni più grandi che invece possono assumere un peso fondamentale nell'alimentazione delle popolazioni, in quanto i prodotti da essi ottenuti vengono messi in commercio; e proprio grazie a queste colture possiamo acquistare prodotti freschi e importanti per il nostro sostentamento (pomodori, fagioli, frutta, piselli..).

Quasi tutti i terreni sono coltivabili a orto eccetto quelli secchi e calcarei, anzi il terreno dovrebbe essere il più fresco possibile dato che nella maggioranza dei casi la presenza di acqua nei pressi della superficie del terreno non arreca particolari problemi alle colture: patate, aglio, finocchio e sedano, per esempo, si adattano a questo tipo di terreno (la cipolla invece è capace di "sopportare" anche terreni più argillosi).

Importante è altresì la posizione dell'orto: sole o ombra sono fattori essenziali per la buona riuscita della coltivazione perchè alcune colture possono essere sensibili a uno o all'altro aspetto; ogni specie da orto ha una propria esigenza luminosa che va rispettata. Primaria anche la temperatura. Il pomodoro, su tutti, può non sopravvivere a temperature inferiori allo zero così come il carciofo che sotto quel limite rallenta la propria attività.

Offerte Hotel